PATTINAGGIO FREESTYLE – LE DISCIPLINE

La maggior parte dei pattinatori, si avvicina al pattino pensando che sia “solo” un ottimo strumento con finalità ludiche per passare divertendosi mezz’oretta al parco, questa però è solo una parte della verità!

L’aspetto ludico è ciò che sicuramente smuove le masse, ma esiste anche un mondo ignoto ai più, si tratta infatti di un vero e proprio Sport con una Federazione, la FISR (ex FIHP), che regolamenta le diverse discipline con i rispettivi campionati italiani e internazionali.

Il mondo del Pattinaggio ha numerose discipline ormai note: la Corsa, l’Hockey, l’Artistico sono sicuramente le più conosciute… esiste però anche il Freestyle, specialità emergente che ultimamente sta dimostrando sempre più interesse da parte di chi si affaccia al mondo dello sport.

Tra le innumerevoli qualità del Freestyle, la più apprezzata è sicuramente il fatto che ci fa sentire “a casa”, mi spiego meglio: nonostante sia una disciplina complessa e articolata permette a chiunque di trovare un angolo in cui cimentarsi e affinare le proprie doti nel pieno rispetto dei propri gusti personali; questo fattore è un punto molto sentito in AMIKECO ASD perché si sposa perfettamente con le finalità istituzionali di crescita e attenzione per i Soci che fin dall’origine sono state un punto cardine in ogni decisione.

Vediamo insieme quali sono le diverse possibilità che il Pattinaggio Freestyle offre ai propri praticanti:

SPEED SLALOM

La più semplice da descrivere ma anche quella che chiede più dedizione per raggiungere risultati di livello: i 100m dell’atletica leggera, nel pattinaggio freestyle, vengono replicati con un cronometro, 12m di rincorsa e una fila di 20 conetti posti a 80cm di distanza da percorrere in slalom il più velocemente possibile… non c’è spazio, ma soprattutto tempo, per il minimo errore.

STYLE SLALOM

Probabilmente la disciplina più conosciuta nell’immaginario collettivo: consiste in una esibizione coreografica di passi in cui non solo è valutata la complessità dei numerosi trick eseguiti sui bicchierini che compongono file a differenti distanze nel tempo limite di 90secondi, ma c’è anche una componente di tecnica, e coreografia che vanno a comporre la valutazione finale che i giudici daranno all’atleta.

Questa specialità esiste anche in versione di Coppia, la difficoltà aumenta perché l’affiatamento degli atleti diventa cruciale per riuscire a sincronizzarsi in ogni minimo dettaglio dell’esibizione.

BATTLE

Disciplina estremamente tecnica, simile allo style ma in cui la tecnica la fa da padrone, non c’è una coreografia musicale che “aiuta” l’armonia: più run di soli 30secondi l’una, danno ben poco spazio alla cura di un contorno: qui i passi eseguiti devono essere tra più difficili pensati fino ad ora, fatti bene e senza esitazioni.

SLIDE

slideÈ da poco entrata ufficialmente tra le discipline riconosciute dalla FISR ma in Europa spopola ormai da qualche anno; come da buona prassi del FREESTYLE, qualsiasi cosa può essere rivista e personalizzata, le frenate non sono da meno: la gara consiste nel percorrere più metri possibili in posizione di frenata (ne esistono almeno due dozzine, ma ogni anno c’è chi si inventa qualcosa) con eventualmente traslazioni tra più tipologie di queste ultime.

high_jumpHIGH-JUMP

È probabilmente la più spettacolare tra le discipline del freestyle, consiste nell’oltrepassare un’asticella ad altezza sempre crescente previo una rincorsa di 30m e una rampa alta 45cm posta prima dello stacco… facile a dirsi, a farsi un po’ meno, basta sapere che gli atleti più bravi vanno ben oltre 2,60m!!

Ovviamente è una disciplina che solo a livello agonistico viene proposta e non è prevista per le categorie dei più piccoli.

free_jumpFREE-JUMP

Disciplina anche questa di forza pura che pone l’obiettivo di oltrepassare un’asticella ad altezze sempre crescenti, ma a differenza dell’high-jump non c’è una rampa che aiuta nella propulsione ma si deve fare tutto “da soli”, accanto alla forza, sempre più spesso anche la tecnica di salto fa la differenza perché quando ci si gioca il podio per questione di pochi centimetri ogni piccolissimo dettaglio può fare la differenza.

ROLLER CROSS

Se sommiamo tutto quello che abbiamo detto fino a ora, ad eccezione forse delle slide, otteniamo la disciplina più adrenalinica del Pattinaggio Freestyle: il RollerCross!

Un percorso ad ostacoli di diversa natura da completare nel più breve tempo possibile… facile no? ma quando tra la partenza e l’arrivo ti trovi in mezzo ai piedi, ops scusate, ai pattini: sottopassi, tunnel, slalom, rampe, bank-to-bank e chi più ne ha più ne metta diventa davvero una impresa che diverte sia i partecipanti che il pubblico sempre entusiasta e partecipe in occasione di queste gare.

Sebbene il rollercross possa rappresentate il culmine in termini di difficoltà vista l’aggregazione di tutto quello detto fino ad ora, con le dovute accortezze e le opportune modifiche agli ostacoli, diventa il mezzo principale usato per l’apprendimento, l’affinamento e il continuo miglioramento delle abilità che il pattinaggio può stimolare nei piccoli pattinatori che si affacciano a questo splendido Sport.

 

In AMIKECO ASD curiamo la pratica di tutte le discipline in tutti i corsi, questo per arricchire il bagaglio sportivo di ogni singolo atleta in modo da dare una preparazione il più completa possibile; questo vuol dire che indipendentemente dal corso scelto dal socio, con le dovute accortezze previste sia per età che per obiettivi, i pattinatori praticheranno un po’ tutte le discipline, alcune in modo più frequente perché offrono attività esperienziali più trasversali, altre un po’ più di rado, ma sempre con l’obiettivo di mettersi in gioco a 360° per continuare a superare i propri limiti e … spostare l’asticella sempre più in alto!!